Piazza Indipendenza: idranti della Polizia contro Immigranti, disabili, donne e rifugiati

Piazza Indipendenza: idranti della Polizia contro Immigranti, disabili, donne e rifugiati

Il brutale intervento con gli idranti contro delle persone appena sgomberate rappresenta una vergogna per il nostro Paese e per la città di Roma. Si è trattato di una brutale sospensione del senso di umanità e del rispetto della dignità umana che il Roma Pride vuole condannare con fermezza. 
Già nel documento politico del Pride avevamo messo nero su bianco la necessità di andare oltre le attuali politiche di sgombero e di respingimento fisico, strumenti che lasciano inalterati i bisogni e le esigenze di larga parte della popolazione che sempre più si sente abbandonata dalle istituzioni e dalla propria comunità. Dopo 4 anni di richieste rimaste inascoltate, le istituzioni non possono intervenire solo con la violenza contro esseri umani indifesi.
Ecco il passaggio del documento politico del Roma Pride 2017:
”Una rinnovata coscienza civile sembra poter incarnare il desiderio di difesa delle nostre società come comunità aperte alla diversità. In queste resistenze il movimento LGBTQI assume ovunque un ruolo centrale; pionieri della difesa di chi non ha voce, tocca a noi continuare la battaglia di liberazione di tutti quelli che sono ancora prigionieri.
Per questo il Roma Pride ha deciso di mettere al centro le persone, i corpi, le individualità che vanno difese andando oltre tutti i confini, siano essi fisici, psicologici o geografici. Sosteniamo la lotta di migranti, rifugiate e rifugiati e chiediamo, tra l’altro, servizi di assistenza e di mediazione per quei soggetti che rischiano l’esclusione dalla loro comunità di origine in caso si dichiarassero omosessuali.”

Video: Fonte RomaToday

Contenuti correlati

Approvati i tre decreti attuativi della legge sulle Unioni Civili.

Finalmente sono arrivati al traguardo i decreti attuativi sulle Unioni Civili che chiudono il cerchio della legge e del suo inserimento a pieno titolo nell’ordinamento legislativo italiano. Mario Colamarino, Presidente

Hawaii, matrimonio a sorpresa per due militari gay – VIDEO

L’ufficio del turismo delle Hawaii ha sorpreso due militari gay, Christian Alarid e Shayne Barnes, organizzando loro un matrimonio da sogno.

Consegnava firme contro persecuzioni gay in Cecenia, attivista italiano fermato e rilasciato a Mosca

Yuri Guaiana, membro dell’associazione radicale ‘Certi Diritti’, è stato fermato dalla polizia a Mosca insieme a quattro attivisti russi, mentre andava alla procura generale per consegnare le firme raccolte dalla

0 commenti

Nessun commento.

Scrivi per primo un commento!