Unioni civili, cancellato il doppio cognome sui documenti.

Unioni civili, cancellato il doppio cognome sui documenti.

Unioni civili, cancellato il doppio cognome sui documenti. Mario Mieli: “una costrizione senza senso che colpisce una volta ancora i nostri figlie le nostre figlie.”

Mario Colamarino, Presidente del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, reagisce così alla notizia dell’ennesimo inciampo legislativo sulle Unioni Civili dopo che ha dapprima consentito di assumere il cognome del partner e poi, a pochi mesi, a toglierlo di nuovo con evidenti problemi anche pratici legati alle necessarie variazioni anagrafiche.

“ Ma più che mai siamo arrabbiati perché secondo i decreti attuativi dello scorso gennaio il doppio cognome viene eliminato anche per i figli. Tolgono in maniera imprevidente  questo importante seppur simbolico senso di appartenenza della figlia o del figlio alla propria famiglia omogenitoriale”

Mario Colamarino rappresenta anche lo sdegno della comunità glbt affermando che :” a causa del solito pasticciaccio burocratico saremo costretti di nuovo a utilizzare l’arma dei giudici e delle cause per vedere riconosciuti i nostri diritti soggettivi e di identità.”

Contenuti correlati

Roma, manifestazione a Piazza del Popolo per le unioni civili

Si è svolta a Roma, a Piazza del Popolo, una manifestazione indetta dalle organizzazioni lgbt per chiedere “pari diritti” a gay e lesbiche.

Presentata la candidatura di Roma per il World Pride 2025

Il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, storica associazione  lgbtqi italiana, ha presentato la candidatura per tenere il World Pride del 2025nella città di Roma. L’Associazione, organizzatrice dei più grandi eventi lgbtqi

Unioni civili, l’appello di Arcigay: “Il Parlamento non umili ancora gay e lesbiche”

Arcigay, attraverso il segretario nazionale Gabriele Piazzoni, ha deciso di rivolgere un appello a tutto il Parlamento italiano.

0 commenti

Nessun commento.

Scrivi per primo un commento!