I Pearl Jam contro la legge anti Lgbt del North Carolina

n-PEARL-JAM-large570

Per protestare contro la nuova legge del Nord Carolina sui diritti dei Lgbt, le persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali, i Pearl Jam Hanno cancellato il concerto, previsto nello Stato, del 20 aprile. La legge è conosciuta anche con la sigla HB2 e mira a contrastare l’uso dei bagni pubblici da parte dei transgender.

In un comunicato scritto a mano sulla sua pagina ufficiale, la band di Seattle definisce la legge “deprecabile perché incoraggia la discriminazione contro un gruppo di cittadini americani”.

 

I Pearl Jam non sono gli unici a protestare. Si sono uniti, infatti, a altre ‘stelle’ come Ringo Starr, Bryan Adams, Bruce Springsteen. Anche il Cirque du Soleil si è scagliato contro il Nord Carolina.

La band assicura anche il finanziamento di gruppi locali per contrastare l’applicazione della legge.

Fonte: L’Huffington Post

Contenuti correlati

Corte Costituzionale del Perù riconosce matrimoni gay celebrati all’estero

I matrimoni tra le persone dello stesso sesso contratti all’estero devono essere riconosciuti dallo stato del Perù. La settima Corte Costituzionale di Lima è quanto ha stabilito, in una causa che

Piazza Indipendenza: idranti della Polizia contro Immigranti, disabili, donne e rifugiati

Il brutale intervento con gli idranti contro delle persone appena sgomberate rappresenta una vergogna per il nostro Paese e per la città di Roma. Si è trattato di una brutale

UK, 1 transessuale su 3 si è licenziato a causa della discriminazione

Uno studio britannico sottolinea che ad oggi circa il 60% delle persone transgender è stato vittima di discriminazione sul posto di lavoro.