La Colombia dice sì al matrimonio egualitario

La decisione della Corte costituzionale arriva cinque mesi dopo il via libera alle adozioni per le coppie dello stesso sesso. È il 23esimo Paese al mondo ad approvare le nozze gay e il quarto in Sudamerica

Via libera della Corte Costituzionale della Colombia alle nozze tra persone dello stesso sesso. La Corte si è pronunciata giovedì, con sei voti a favore e tre contro, stabilendo che le coppie gay e lesbiche possono sposarsi.

Il Paese diventa così il 23esimo al mondo e il quarto in Sudamerica (dopo Argentina, Brasile e Uruguay) ad avere detto sì ai matrimoni egualitari. Attivisti e sostenitori della legge avevano dalla loro parte anche il presidente del Paese Juan Manuel Santos. Che, nei giorni scorsi, aveva sottolineato come negare alle coppie omosessuali di sposarsi fosse discriminatorio. La sentenza – storica – arriva cinque mesi dopo il via libera della Corte Costituzionale alle adozioni per le coppie gay. E dopo che la Corte, nel 2011, aveva stabilito come due persone dello stesso sesso costituiscano una famiglia, invitando il Parlamento a legiferare in materia.

Fonte: Corriere della Sera – Esteri

Contenuti correlati

Presentata la candidatura di Roma per il World Pride 2025

Il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, storica associazione  lgbtqi italiana, ha presentato la candidatura per tenere il World Pride del 2025nella città di Roma. L’Associazione, organizzatrice dei più grandi eventi lgbtqi

Corte Costituzionale del Perù riconosce matrimoni gay celebrati all’estero

I matrimoni tra le persone dello stesso sesso contratti all’estero devono essere riconosciuti dallo stato del Perù. La settima Corte Costituzionale di Lima è quanto ha stabilito, in una causa che

Hawaii, matrimonio a sorpresa per due militari gay – VIDEO

L’ufficio del turismo delle Hawaii ha sorpreso due militari gay, Christian Alarid e Shayne Barnes, organizzando loro un matrimonio da sogno.