La Colombia dice sì al matrimonio egualitario

La decisione della Corte costituzionale arriva cinque mesi dopo il via libera alle adozioni per le coppie dello stesso sesso. È il 23esimo Paese al mondo ad approvare le nozze gay e il quarto in Sudamerica

Via libera della Corte Costituzionale della Colombia alle nozze tra persone dello stesso sesso. La Corte si è pronunciata giovedì, con sei voti a favore e tre contro, stabilendo che le coppie gay e lesbiche possono sposarsi.

Il Paese diventa così il 23esimo al mondo e il quarto in Sudamerica (dopo Argentina, Brasile e Uruguay) ad avere detto sì ai matrimoni egualitari. Attivisti e sostenitori della legge avevano dalla loro parte anche il presidente del Paese Juan Manuel Santos. Che, nei giorni scorsi, aveva sottolineato come negare alle coppie omosessuali di sposarsi fosse discriminatorio. La sentenza – storica – arriva cinque mesi dopo il via libera della Corte Costituzionale alle adozioni per le coppie gay. E dopo che la Corte, nel 2011, aveva stabilito come due persone dello stesso sesso costituiscano una famiglia, invitando il Parlamento a legiferare in materia.

Fonte: Corriere della Sera – Esteri

Contenuti correlati

Fiaccolata in ricordo degli stermini dimenticati sabato 28 gennaio

28 Gennaio 2017 –  per la Giornata della Memoria Fiaccolata in ricordo degli stermini dimenticati e per l’integrazione della Legge 211 con gli stermini dimenticati dei RTom/Sinti, degli omosessuali, dei

UK, 1 transessuale su 3 si è licenziato a causa della discriminazione

Uno studio britannico sottolinea che ad oggi circa il 60% delle persone transgender è stato vittima di discriminazione sul posto di lavoro.

Orlando, strage al club gay: 50 morti

Rivendicazione dell’Isis. E’ il massacro peggiore della storia Usa. Killer era seguito da Fbi Dell’inviata Serena Di Ronza ROMA 13 giugno 201610:38 FOTO La strage di Orlando © ANSA Una