Approvati i tre decreti attuativi della legge sulle Unioni Civili.

Approvati i tre decreti attuativi della legge sulle Unioni Civili.

Finalmente sono arrivati al traguardo i decreti attuativi sulle Unioni Civili che chiudono il cerchio della legge e del suo inserimento a pieno titolo nell’ordinamento legislativo italiano.

Mario Colamarino, Presidente del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli precisa:

“Non è solo una questione formale che oggi il Consiglio dei Ministri abbia dato l’ok definitivo ai decreti attuativi.

Infatti finora, attraverso i decreti ponte, molte coppie si sono già unite civilmente, coronando il loro desiderio di avere un riconoscimento di fronte allo Stato, ma con i decreti attuativi vanno a sistemarsi tutta una serie di aspetti non di poco conto che non erano regolati direttamente dalla legge (ad esempio le norme di diritto internazionale privato, di diritto penale, oppure la scelta del cognome e il fatto che per il diritto penale in via definitiva il termine matrimonio si riferisca anche a un’unione civile)”.

“La nostra mission resta quella che ci porta a richiedere con forte convinzione una legge sul matrimonio egualitario, ma siamo anche consapevoli che questa legge, seppure nelle sue lacune e nelle sue mancanze, è un passo in avanti rispetto al trentennale vuoto di diritti per le coppie gay e lesbiche.

Contenuti correlati

LaFalsità dei Eugenia Roccella offende Francesca Vecchioni

Il debutto del nuovo giornale di Belpietro ci lascia ben sperare: la macchina dell’odio e dei pregiudizi riparte senza tregua alcuna. Al suo secondo numero, “LaVerità” si affida alla penna

Corte Costituzionale del Perù riconosce matrimoni gay celebrati all’estero

I matrimoni tra le persone dello stesso sesso contratti all’estero devono essere riconosciuti dallo stato del Perù. La settima Corte Costituzionale di Lima è quanto ha stabilito, in una causa che

Fiaccolata in ricordo degli stermini dimenticati sabato 28 gennaio

28 Gennaio 2017 –  per la Giornata della Memoria Fiaccolata in ricordo degli stermini dimenticati e per l’integrazione della Legge 211 con gli stermini dimenticati dei RTom/Sinti, degli omosessuali, dei

0 commenti

Nessun commento.

Scrivi per primo un commento!