Dall’Australia al Canada, i patrocini delle ambasciate per il Roma Pride 2017

Dall’Australia al Canada, i patrocini delle ambasciate per il Roma Pride 2017

Avrà il patrocinio di Australia, Canada, Delegazione del Québec, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Repubblica Federale di Germania e Spagna il Roma Pride 2017.

“Siamo felicissimi che anche quest’anno importanti ambasciate abbiano confermato il patrocinio al Roma Pride 2017, ratificando la vocazione internazionale della manifestazione romana che dal 1994 inonda le strade della Capitale con centinaia di migliaia di persone che sfilano contro le discriminazioni e i pregiudizi legati all’orientamento sessuale e l’identità di genere”, ha detto il portavoce del Roma Pride, Sebastiano Secci.
“Ancora più significativo che questi siano arrivati oggi in concomitanza con la Giornata internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia. Il Roma Pride 2017 e la grande parata di sabato 10 giugno rappresentano il momento di massima visibilità

 

della nostra comunità, un momento alto di rivendicazione politica. I nostri diritti sono valori non negoziabili e siamo orgogliosi di ospitare all’interno del Corteo le delegazioni delle ambasciate di quei Paesi che, con lungimiranza politica e attenzione alle proprie cittadine e cittadini, hanno da tempo approvato leggi egualitarie. Il compito della nostra comunità è quello di sollecitare le Istituzioni e tutta la società civile verso questo traguardo”.

Fonte: Repubblica

Contenuti correlati

Approvati i tre decreti attuativi della legge sulle Unioni Civili.

Finalmente sono arrivati al traguardo i decreti attuativi sulle Unioni Civili che chiudono il cerchio della legge e del suo inserimento a pieno titolo nell’ordinamento legislativo italiano. Mario Colamarino, Presidente

Istanbul, il Gay Pride sfida il governo: scontri e arresti. Proiettili di gomma contro il corteo

Dieci persone sono state arrestate a Istanbul, a piazza Taksim, dove la comunità Lgbt turca aveva organizzato il Gay Pride nonostante il divieto imposto dalle autorità “per ragioni di sicurezza”.

GENDER REVOLUTION: RIBALTIAMO TUTTO… E TUTT*!

Anche quest’anno si parte con l’Onda Pride! Nei prossimi mesi, un’ondata di manifestazioni travolgerà il nostro Paese con la propria gioia e irriverenza; migliaia di colori invaderanno decine e decine

0 commenti

Nessun commento.

Scrivi per primo un commento!